PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerd├Č 18 Febbraio 2011 19:41

Chi siamo

L'Ambasciata calabrese, Enoteca, Pub & Restaurant (specializzata in "folk food"), Caffetteria rispetta il seguente orario:

dal lunedý al venerdý: 10,00-23,00

sabato: 10,30-23,00

domenica: chiuso per riposo settimanale (aperto su prenotazione).

L'Ambasciata calabrese Ŕ un'azienda impegnata nella promozione e commercializzazione del "made in Calabria", sia nel settore enogastronomico, che in quello artistico-culturale. Le attivitÓ di promozione culturale, nella forma di eventi e produzioni artistiche, si integrano con quella pi¨ tradizionale del settore dell'artigianalitÓ agroalimentare, che si esprime nella forma di enoteca, pub, ristorante, caffetteria e si realizza concettualmente nell'idea di "folk food" (unica in Italia).

L'Ambasciata calabrese, inoltre, produce gli album e gestisce gli eventi del gruppo musicale Fabio Console & VentuNovu project.

L'Ambasciata calabrese ha un'unica sede a Roma.

 

 

L'offerta

L'ambiente si presenta a metÓ strada tra il classico pub irlandese e la tradizionale bottega/osteria calabrese.

A pranzo l'offerta varia dal men¨ tipico di una pausa veloce (i prodotti tipici serviti su tagliere o nel pi¨ pratico panino, come salumi, formaggi, prodotti sottolio, esaudiscono le richieste di quanti desiderano mangiare fugacemente) a quello di un classico men¨ di piatti calabresi e tipicamente mediterranei.

La classica porchetta, le salsicce, affiancate da contorni pratici (patate, verdure grigliate e varie prelibatezze) o la proposta di primi piatti, secondi e insalate arricchiscono l'offerta e il buffet made in Calabria, sempre rallegrato da una vasta gamma di vini e birre alla mescita e in bottiglia, oltre che di bevande a scelta.

In mattinata e durante il pomeriggio l'offerta si trasforma in caffŔ, cioccolate in tazza, tea, cappuccini, ecc. accompagnati da dolci tipici calabresi.

Particolare successo assume nella fascia preserale l'aperitivo made in Calabria, per quanti amano riappropriarsi di sapori, profumi e sensazioni tipici e propri della terra calabra, tra salumi, formaggi accompagnati da marmellate a base di peperoncino o di cipolle di Tropea, crostini e prelibatezze tipiche del sud. L'accostamento di vini tipicamente mediterranei e birre crude artigianali (alla spina e in bottiglia) completa e valorizza il contesto enogastronomico.

Per chi vuole vuole trascorrere una serata all'insegna dei sapori tipici calabresi per la cena Ŕ riservato un men¨ di specialitÓ calabre che interpretano la pi¨ popolare cucina del Sud Italia.

L'organizzazione di eventi, spettacoli, concerti, presentazioni di libri, video e produzioni artistiche, soprattutto in collaborazione con etichette indipendenti, fanno dell'Ambasciata calabrese un centro di irradiazione e di attrazione culturale.

L'ambasciata calabrese offre, inoltre, il servizio wi-fi, pertanto si pu˛ accedere gratuitamente ad internet richiedendo la password alla direzione.

 

Storia

L'Ambasciata calabrese nasce 2006 ad opera del menestrello e filosofo dott. Fabio Console, che dopo essere partito dalla Calabria, ed aver vissuto e condiviso l'esigenza o il disagio di molti emigranti, ha la felice intuizione di uno spazio in cui venga rappresentato ogni elemento della "calabresitÓ", dalla musica ai sapori, alla mentalitÓ, fino a colmare il vuoto esistenziale.

Nel gennaio 2014 l'Ambasciata calabrese si propone sul panorama della ristorazione mondiale come folk food e ristorante grazie al potenziamento degli impianti di cucina e alla decisione di investire nell'elaborazione della cultura della tavola calabrese.

In quest'ottica l'Ambasciata calabrese rappresenta un punto di socializzazione e integrazione, soprattutto per la popolazione studentesca della Sapienza e per la nutrita comunitÓ emigrante calabrese a Roma.

 

 

Filosofia

In un momento storico segnato da processi politico-sociali ed economici propri di una globalizzazione che appiattisce le diversitÓ culturali, proponendo un livellamento e modelli standard, l'Ambasciata calabrese si presenta come un avamposto "g-local". La valorizzazione e la tutela della radici calabre, il contribuire alla scoperta e al mantenimento di un'identitÓ storico-culturale, sono tra le prerogative mai disgiunte e mai in contrasto con quelle commerciali. L'Ambasciata calabrese si offre come modello a tutti coloro che, calabresi e non, in un mondo sempre pi¨ standardizzato, sono alla ricerca di una dimensione culturale e spirituale, insomma delle proprie radici.

All'Ambasciata calabrese Ŕ possibile consultare libri o ascoltare musica, immergendosi in un contesto g-local e culturale tipico dei paesi del sud Italia, pur restando dentro una dimensione cosmopolita, insomma in un pezzo di Calabria che vuole stare al centro del mondo.

Ultimo aggiornamento Gioved├Č 13 Marzo 2014 22:09
 
-->